freedigitalphotos.net

Resistenza alla corrosione dei depositi di zinco e zinco-leghe

Gli oggetti metallici nel corso della loro vita sono esposti ad ambienti più o meno aggressivi in base al loro impiego, subendo processi di corrosione, diffusa o localizzata. Trattasi di una reazione di ossidazione e riduzione (redox) tra il materiale metallico e l’ambiente corrosivo circostante (elettrodo e elettrolita) che porta alla dissoluzione del metallo o alla formazione di un film di ossido. E’ quindi indispensabile che ci sia una resistenza alla corrosione idonea a sopportare le condizioni di utilizzo a cui gli oggetti sono sottoposti.

A tal fine vengono realizzati con acciai inossidabili o con metalli rivestiti di depositi di zinco e zinco leghe passsivati. Questi rivestimenti di zinco, zinco-ferro e zinco-nichel conferiscono alla superficie metallica maggiore capacità di resistenza alla corrosione, correlata allo spessore, al tipo di zincatura, di passivazione e all’applicazione o meno di prodotti supplementari quali sigillanti, lubrificanti, vernici e così via. Questa capacità di un rivestimento di conservare le proprie caratteristiche nel tempo viene espressa in ore di durata in nebbia salina.

Approfondisci i requisiti tecnici e la scheda tecnica.

Indietro