Nichel Oro Elettrolitico

Anche se il Nichel Oro Elettrolitico non può essere considerato come una finitura superficiale saldabile, questo processo viene applicato, in genere dopo il soldermask, a protezione di elementi di contattazione, specie quando è previsto un elevato numero di manovre nel corso della vita del dispositivo (es. contatti striscianti).

In questo caso i depositi sono ottenuti tramite un processo elettrolitico: viene prima depositato uno strato di Nichel con uno spessore di almeno 5 µm e successivamente uno di Oro con spessore variabile, in base alla specifica del cliente anche fino a 3 µm.

Il deposito di Oro contiene una piccola percentuale di un metallo legante (generalmente cobalto) che conferisce le necessarie caratteristiche di durezza (“Hard Gold”).

  1. (obbligatorio)
  2. (inserire email valida)