Ossidazione anodica satinata

Ossidazione

L’ossidazione anodica satinata è un processo di conversione elettrolitica dell’alluminio metallo in uno strato di ossido che cresce superficialmente come parte integrante del metallo stesso, ottenuto attraverso soluzioni acide con specifici additivi, utilizzato per scopi tecnici e decorativi in diverse applicazioni, con specifiche caratteristiche:

  • elevata resistenza alla corrosione;
  • buona resistenza all’usura;
  • porosità superficiale del 20 – 30%;
  • aspetto superficiale opaco-semilucido, colorato o neutro ottenuto attraverso un specifico processo chimico di satinatura acida;
  • durezza superficiale 500 – 900 Brinel;
  • isolamento elettrico;
  • uniformità di spessori con valori dai 5 ai 20 micron, secondo richiesta, ripartiti per il 50% all’interno dello strato e per il 50% all’esterno dello strato.

Di seguito la lista completa delle finiture realizzate e le relative conformità alle Direttive.

  1. (obbligatorio)
  2. (inserire email valida)